Copertina Evento Emanuele Sara

COMUNICATO STAMPA 10/07/2017

Venerdì 14 luglio -con inizio alle 18.30- il cantautore sassarese Emanuele Sara presenterà, nella suggestiva cornice di Molineddu (Ossi) il suo album “Saterala”, promosso e distribuito da “La Stanza Nascosta Records”.

Accompagnano Emanuele Sara i musicisti Daniele Piu alle percussioni e Tatiana Giuranna alla tromba. Special Guest il produttore Salvatore Papotto al contrabbasso.

Saterala arriva dopo “Un’Istella de Sardinia” del 2008, totalmente autoprodotto, ed è stato preceduto dall’uscita del singolo estivo “Libero”, attualmente disponibile per l’acquisto e l’ascolto su tutti i maggiori digital-stores. (DEEZER, ITUNES).
Il sound fresco e accattivante di “Libero”, caratterizzato da un ritornello dall’immediato appeal radiofonico, lo candida a potenziale hit-single estivo; leggerezza e fruibilità sono i punti di forza del pop-rock di Sara, che in “Libero”-sorretto da una perfetta uniformità timbrica-coniuga una ritmica serrata ad una linea melodica fortemente catchy.
E’ inoltre possibile vedere il videoclip ufficiale del brano – per la regia di Ennio Solinas e con la partecipazione di Giorgia Pia Dettori e Roberta Piu – sul canale you tube dell’artista e su “La Stanza Nascosta Channel”.
Per info e aggiornamenti è possibile visitare l’Official Facebook Page dell’ artista (https://www.facebook.com/EmanueleSaraPage/), quella dell’etichetta (https://www.facebook.com/lastanzanascostarecords/)e il sito ufficiale di Emanuele Sara (http://www.emanuelesara.it/)

EMANUELE SARA BIOGRAFIA
Emanuele Sara nasce a Sassari nell’ottobre ’86 e sviluppa fin da piccolo una predisposizione per la musica. A sette anni intraprende, da autodidatta, lo studio della chitarra, cimentandosi poco dopo con le prime composizioni. Studia pianoforte, solfeggio e teoria musicale al conservatorio “Luigi Canepa” di Sassari. Grazie alla frequentazione dei corsi di Canto e Composizione, perfeziona la tecnica vocale, sviluppando e approfondendo una personale ricerca timbrica e sonora.
Nell’ottobre 2008 esce l’album “Un’Istella de Sardinia”, totalmente autoprodotto.
Nel maggio 2017 l’Etichetta discografica “La Stanza Nascosta Records”lo mette sotto contratto. Il 27 maggio è uscito il singolo “Libero”, apripista dell’album “Saterala”.

Le dichiarazioni di Emanuele Sara
La tracklist di “Saterala”(TSO, RIMANERE SOLI, ROSA FIORIDA, DOLCE ATTESA, SA MAMA, TERRA FERIDA, CRASA, LIBERO) è un viaggio: si parte da una situazione di incatenamento forzato, dalla riflessione di un uomo sulla realtà che lo circonda e che lo fa sentire costretto e inadeguato.
Lungo questo viaggio l’uomo riacquista la sua identità, con amore, con dolore, fino ad arrivare alla libertà più assoluta. Questo album è il percorso di un essere umano per raggiungere la felicità: in un primo tempo si sente smarrito e disorientato, poi- man mano- l’amore per una donna, per i propri figli, per la sua terra, lo conducono alla consapevolezza di ciò che realmente e intimamente è, un uomo libero.

La Isula Records- un’ etichetta discografica nata dalla collaborazione di Maurizio Pinna e Daniele Piu- ha messo su uno staff di musicisti e mi ha reso disponibile lo studio di registrazione ad Alghero per creare il mio disco.
Avevo scritto tante canzoni e, dopo una prima scrematura, abbiamo scelto le tracce del disco, ab-biamo registrato le lepri voce e chitarra e in seguito abbiamo lavorato senza sosta per circa tre mesi agli arrangiamenti, cercando una sonorità fresca, semplice e allo stesso tempo moderna.
Sicuramente l’influenza rock del disco è frutto del produttore Maurizio Pinna, che ha registrato e mixato ogni traccia; allo stesso modo tanto è dovuto all’influenza e all’estro creativo di Martino Roggio alla chitarra elettrica. Insieme a Daniele Piu e Bruno Suppo abbiamo arrangiato e registrato magnificamente la struttura ritmica.
In realtà è stato un esperimento per me: le canzoni che avevo registrato fino a quel momento erano frutto di arrangiamenti realizzati da musicisti nei loro home recording. L’unica esperienza in studio era, fino a quel momento, la voce del mio primo album, registrata con Gianluca Gadau nello studio di Giovanni Leonardi.
La realizzazione di questo album è stata una bellissima esperienza, che rifarei senza esitazioni; già dai primi ascolti mi sono reso conto di avere tra le mani un disco di valore. Man mano che prendeva forma il disco diventava sempre più bello e unico nel suo genere; non voglio vantarmi troppo ma non mi piace la finta modestia. Penso che in questo periodo sia raro trovare un album bello come quello che abbiamo realizzato, nonostante non stia a me dirlo. Ringrazio La Stanza Nascosta Records che ha creduto in me e nel mio lavoro, curandone la promozione e la distribuzione.

About the author: lastanzanascosta

Leave a Reply

Your email address will not be published.